Google+ Followers

venerdì 20 luglio 2012

Senza titolo

Chi sei? mi disse entrando
Io lavoro qui, risposi
Perchè?, fece lui.
Francamente non lo so, dev'essere stato tanto tempo fa.
Anche per me non è semplice, giro in continuazione.
Potresti provare a fermarti ogni tanto. Ci sono posti accoglienti.
E tu? Potresti smettere tu?
No, credo di no. Hai ragione. Quindi che si fa?
Io passo di corsa prendo qualcosa e scappo via.
Io potrei restare a servirti una grappa e guardarti fuggire.
Quindi tutto normale.
Tutto normale, ciascuno è ciò che si è scelto.
O trovato.
Nulla si trova che resti a lungo. In genere si cerca e si trova.
Dici che non posso fare a meno di correre?
Dico che è così.
Allora me la dai la grappa?
Certo.
E' buona.
Anche la tua vita.
Devo smettere di bere.
Non puoi.
Lo so.
Chiudi la porta quando esci. Non posso guardarti andare.
Proverò a non girarmi.
Ciao .
Ciao.

Nessun commento:

Posta un commento

Scrivete qua il primo pensiero che vi è saltato in mente leggendo il post.